Non c’è più religione…Ma la Juve si

L'anno nuovo e le contraddizioni del...

moggiR400.jpg_thumb400x275L’anno nuovo è appena iniziato, le scorie di quello appena passato sono ancora vive.Bisogna stabilire se ne vogliamo parlare oppure girare pagina, attenzione però: nessuno faccia il furbo. La bestemmia di un telespettatore sulla Rai uno sta facendo il giro del mondo, forse salterà il direttore generale della Rai Giancarlo Leone, bella scoperta è quasi alla pensione, suo padre l’ex Presidente della Repubblica è morto, troppo facile farlo fuori. Forza Italia, il partito fondato da Silvio Berlusconi è finito. Gli ultimi iscritti stanno pressando perchè si ritiri il simbolo e si presentano liste civiche dove si vota. Nessuno vuole bene l’ex laiders, nemmeno i suoi figli: basterebbe vendere tutto e ritirarsi in buono stato. Sandro Bondi, si Bondi l’ex Ministro della Continua a leggere

Dicembre… ammazza l’anno

12246836_1090802997598578_998908767816059265_nDunque l’anno numero uno di Massssssimiliano Allegri è andato. I turiferari, all’inizio di questo campionato volevano sostuirlo dopo che il medesimo è stato protagonista per l’intera stagione passata. Oggi siamo già nel 2016, chi è juventinazo guarda al futuro, chi è semplice tifoso sta sempre dalla parte del vincitore. Io sto sempre dalla parte di Caino, lo sconfitto, colui che ha ragione e tutti lo sanno, però i medesimi stanno dalla parte di Barabba. Tutti attaccano Cristo, salvo poi pregarlo; io prego Cristo e attacco Barabba; io sono juventino sto dalla parte del povero. Continua a leggere

Tutti hanno vinto…A maggiooooo

In tanti sognano, in tanti parlano ma

SANDROMAGLIA Dunque rinnovo gli auguri di buon Natale a tutti i tifosi.  Ai gobbi, alias tifosi della Juve, annuncio la nascita del nuovo canale televisivo J PLANET dal prossimo mese di gennaio. La sede sarà a Torino, il coordinamento è affidato a Marcello Chirico, il direttore sarà sempre Fabio Ravezzani. La seconda notizia è: Zaza non vuole partire a gennaio dalla Juve; poi ci sarebbe una terza notizia: potrebbe arrivare un grosso centrocampista. In questo periodo di vacche magre, possiamo dirci assolutamente soddisfatti. Pogba è andato New York, Kedira in Germania, Buffon è a Milano, Evra a Parigi, Allegri a Livorno. Tutti stanno in silenzio perchè sono a tre punti dalla capolista. Continua a leggere

Michel Platini…Quanti ricordi belli

L'Avvocato si divertiva e pure ....

BlatterMichel Platini: “Lo abbiamo preso per un tozzo di pane e lo abbiamo riempito di caviale”, così parlava Gianni Agnelli. I due si capivano in perfetta lingua francese. Platini, giovane virgulto francese, amava il pane col salame; ama tanto mangiare le ostriche, la sua vita come una partita di calcio. Tony Damascelli, ne fece un libro. “Il francese” come lo chiamava Tardelli, sapeva vivere; ha vinto la classifica dei cannonier per tre anni di seguito, ed ogni gol regala a tutti suoi compagni una medaglietta d’oro. Marco Tardelli, Zibì Boniek, mi mal sopportavano perchè io avevo portato Michel a Telemontecarlo (erano gli anni che c’erano due canali: Rai e Telemontecarlo). Continua a leggere

Buon Natale…Juve mia GRAZIE

Una grande festa... pari a nuovi...

12366020_10205696905841739_8426806052636608461_oTutti vogliono copiare la Juve…La Juve è la Juve, dunque  nuovi interessi all’orizzonte bianconero. Siamo a tre punti dalla vetta, niente rimpianti, quelli li lasciamo all’Inter che basta una lazio  qualsiasi per far scoppiare le cotraddizioni nello spogliatoio. Niente piagnistei, abbiamo il miglior allenatore in circolazione: Massssssssssssssimiliano Allegri, ha saputo plasmare i nuovi in autentici juventinazzi senza alzare ne le mani ne la voce. A buon intendidor… Quante ne  potremmo dire di questi primi quattro mesi buoni e cattivi. Le cose buone superano quelle cattive: vittoria della Supercoppa, siamo agli ottavi in Champions, siamo ai quarti della Coppa Continua a leggere

Siamo la Juve…Non piangiamoci e Buon Natale

Il Bayer sarà la prossima avversaria in Champions e allora?

Foto LaPresse - Daniele Badolato25/01/2015 Torino ( Italia)Sport CalcioJuventus - Chievo VeronaCampionato di Calcio Serie A TIM 2014 2015 - Stadio "Juventus Stadium"Nella foto: delusione Arturo VidalPhoto LaPresse - Daniele Badolato25 January 2015 Turin ( Italy)Sport SoccerJuventus - Chievo VeronaItalian Football Championship League A TIM 2014 2015 - "Juventus Stadium" Stadium In the pic: Arturo Vidal delusion

11987129_10205565501596715_6319019872243012475_nIntanto Buon Natale a tutti i veri juventinazzi. Oggi  dovevamo festeggiare la vittoria sulla Viola, invece vedo in  giro facce smunte, preoccupate. Perchè mai? Ci è capitato il Bayer? E allora? Abbiamo 35% di possibilità di passare il turno. Avremo tempo e modo di analizzare le due partite con i bavaresi. Il calcio è bello perchè si gioca, grazie a Dio. Si gioca e David e Golia esiste , è esistito ed esisterà. Un mese fa la Juve era al 15 posto, oggi è al terzo e…non detto che quello sdetto di Thohir si mangerà tutto lo zucchero e la cannella, non è detto, perciò sono fiducioso nei ragazzi e nell’allenatore Massssssssssssssimiliano Allegri. A Monaco non sono felici d’incontrare la Juve. Vidal si è detto felice di ritornare a Torino? Al casello gli porteremo rose e fiori…Insomma siamo la Juve, dunque Buon Natale—-

Primi e basta…Siamo la Juve

A Siviglia c'è un barbiere...Pardon

1505053_491541194298139_1787482863_nLa Juve questa sera deve ottenere la vittoria. Spero che siano Morata e Dybala gli “eroi” bianconeri della serata. Massssssimiliano Allegri esige che la squadra pensi solamente al Siviglia, per la Fiorentina ci sono i quattro giorni avvenire. Questa sera senza senza se e ne però, non importa, quello che conta è la vittoria. La mia posizione qualche volta critica mi crea dei malumori nei confronti dei fratelli bianconeri, credetemi dico quello che penso e penso quello che dico. La Juve è la Juve, sono gli altri che dovranno avere paura, e non parlo del blasone ma della mentalità. Vincere è l’unica cosa che conta soprattutto piscologicamente. Voglio vedere 11 juventinazzi, voglio vedere geometrie in campo, voglio vedere la vera Juve e non a sprazzi. Silenzio si gioca. Come vedete non mi permetto di dare suggerimenti tattici, sto in silenzio per gli uomini- Il calcio è come la televisione: un grande circo, ma se ognuno facesse il proprio dovere….

Sprazzi di Juve…brutta Inter manivantista

Allegri serafico e Mancini...

11352431_1638348736379623_127398961_nLa Juve sta tornando? Che significa? Fa paura a Sarri del Napoli, invece, a Roberto Mancini lo innervosisce al punto di insultare l’arbitro di turno. Sottolinea con parole irripetibili i direttori di gara che gli espellono i suoi giocatori per somma di ammonizioni. Ad un Genoa ordinato, l’Inter gli fa un gol su palla inattiva. Con molto garbo, Gasperini, allenatore dei rossoblù, fa notare che con un pò di buona volontà la sua squadra avrebbe meritato qualcosa di più. Mancini è nervoso perchè vede la Juve dietro e perchè sente odore di “fallimento sportivo”. Allegri, invece, è serafico; prepara la partita di Champions col Siviglia in maniera perfetta. Cuadrado non viene imposto come pure Hernanes. La parte tecnica della società ha allentatato le briglie al livornese autore di ben cinque risultati utili consecutivi.” Ancora dobbiamo migliorarci” è la cantilena di Masssssssimiliano, dove vuole arrivare? Semplice: più in alto possibile…Allo scudetto? Per la Juve è normale, per gli altri è un evento…Inter compresa. Chi vivrà….A maggio…A maggio le squadre di Allegri corrono e con un Dybala così!!!!

Silenzio… Giocate da juventinazzi

Bisogna battere il City senza se e...

Chievo Verona-Juventus serie A

Siamo a poche ore della partita, a Torino, del City con la Juve. Per i bianconeri sarà la partita “zenit” cioè l’incontro che si deve vincere. Io ho fiducia in Massimiliano Allegri, l’allenatore bianconero sa come battere gli inglesi, dunque schiererà la formazione bianconera più utilitaristica possibile, dunque sono fiducioso….Ai giocatori bianconeri chiedo di essere juventinazzi, cioè: “Giocare con il sangue agli occhi”. Continua a leggere

La Juve c’è… la personalità no

prendiamoci la qualificazione e poi ne parliamo

Grande lavoro di Massimiliano Allegri, allenatore della Juve, ora osannato ora contestato poi ancora osannato. Andiamo lontano, prendiamoci la qualificazioni in Champions; andiamo agli ottavi di finale della Coppa con le orecchie; in campionato ne parliamo. Ho malcelata e forse mal riposta speranza che il sig. Giuseppe Marotta, vedendo come gioca la squadra, abbia capito che manca un forte centrocampista. Un giocatore di personalità, una persona che faccia gol e nello stesso tempo sappia dettare i tempi alla squadra. Continua a leggere

Grazie Gianluca …juventinazzi

CT8s_HMXAAAP3bvGian Luca Rossi, un bravissimo collega di Telelombardia, è andato a Bruxelles,  durante il giro  fatto in città si è imbattuto nell’infame stadio dell’Heysel, dove 30 anni fa , finale della coppa dei Campioni, Liverpool – Juventus, 39 tifosi bianconeri hanno perso la vita per la furia cieca di trecento ubriachi , supporter della squadra inglese. Continua a leggere

Parigi…L’importante dire qualcosa

Anti-gay marriage activists hold smoke flares during a demonstration in Paris, Tuesday, April 23, 2013. France legalized gay marriage on Tuesday after a wrenching national debate that exposed deep conservatism in the nation's heartland and triggered huge demonstrations that tapped into intense discontent with the Socialist government. Within hours, fiery clashes broke out between protesters and riot police. The Eiffel tower is seen background. (AP Photo/Christophe Ena)

Ho ascoltato quasi tutti Tg. Volevo sentire una voce di un laiders carismatico, di un personaggio, di un politico che si dicesse sgomento e che allo stesso tempo desse una soluzione politica e non partitica o pro domo sua. Niente di tutto questo. Dove sono i nostri politici, dove sono i nostri diplomatici? Il deserto vero e autentico. Idee uguale a zero. Un ventennio sciagurato ha prodotto il deserto. Sui fatti gravissimi di Parigi ho sentito solo slogan; nessuna presa di posizione, solo slogan vuoti senza costrutto. Il titolo del giornale Libero è frutto intrinseco dei nostri giorni, della maniera sbiadita della coscienza intrinseca in ognuno di noi. Di questo sono amareggiato. La mia solidarietà ai fratelli francesi, la mia intima solidarietà al giovane Ebreo accoltellato nella civilissima Milano. Il mio intimo dolore per i giovani e non morti di Parigi.Alcune domande: ma l’ONU sull’ISIS cosa dice? All’Isis i soldi chi glieli da? E le armi sofisticate da dove arrivano? Poche domande…Se ci fossero Moro o Andreotti darebbero delle risposte , loro non capivano il bunga bunga…

Iscriviti tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 12 altri iscritti