Scomparsi quelli che mi attaccavano…

Dove sono gli ultras? Dove sono quelli che mi davano definizioni...

Antonio Conte, il signor Antonio Conte, neo Ct della Nazionale, ad una precisa domanda: quanti sono gli scudetti della Juve 30 o 32? Ha cosi risposto:” Io ne ho vinti 8, cinque da giocatore e tre da allenatore”. La domanda di Crosetti del quotidiano La Repubblica era provocatoria. Crosetti è l’autore del libro di Del Piero, dunque ha fatto una scelta di campo: tra Conte e Del Piero ha deciso di stare dalla parte del padovano. Io conosco tutte due, vi garantisco che entrambi la Juventus interessa solo per i soldi. Ribadisco a entrambi, cioè a tutte due. Per aver espresso questo concetto a Telelombardia, mi sono fatto più avversari tifosi della Juventus che nemici di Inter e Milan e…Napoli. Le dichiarazioni di Conte hanno sortito in me lo sconcerto più acuto. Non volevo credere che il signor. Conte fosse così avido, così “terrone” una persona che sputa nel piatto dove ha manciato una vita. Vergogna. I suoi due atti principali da tecnico azzurro sono: assunzione del fratello e di Perinetti. Due persone assolutamente competenti ma certamente segnano un nepotismo vergognoso. Luciano Moggi, Antonio Giraudo di queste cose non ne hanno mai fatte. Sappi il signor Conte, che grazie a coloro che abbiamo abdicato per 7 lunghi anni alla nostra bandiera, per difendere lui, e per difendere la Juve, oggi il signor Antonio Conte è…In Nazionale. Buon cammino, ma non dire mai di essere juventino. E quelli che mi attaccavano? Ascoltatemi questa sera a Telelombardia…Grazie

3 risposte a Scomparsi quelli che mi attaccavano…

  • Alessandro scrive:

    Manciato? Sappi il signor Conte? Abbiamo abdicato… alla nostra bandiera? Lei Sig. Pompilio scrive come parla e parla decisamente come mangia. Tanto e molto male. E comunque sappia il Sig. Pompilio (o sappi Cesare, non facciamo Fantozzi e Filini, un po’ di italiano serve persino ai cosiddetti “opinionisti”) che Moggi, Bettega e Giraudo null’altro erano se non criminali che hanno rovinato più il calcio italiano tutto che non l’accondiscendente Juventus. Saluti.

  • silvano scrive:

    CIAO A TUTTI,MI CHIAMO SILVANO HO 56 ANNI TIFOSO DELLA JUVENTUS DAI TEMPI DI DELL OMODARME,FAVALLI,RITENGO CESARE UNA PERSONA SERIA,ALLEGRA,PIENA DI VITA E GIOIA DI VIVERLA,PERCHE’ ATTACCARLO PER UN CONGIUNTIVO SBAGLIATO,UNA CONSONANTE,I PROFESSORI INSEGNANO ALL’ UNIVERSITA’ E SONO COSI BRAVI CHE INVITANO SCHETTINO,OGGI NEL NULLA DI IDEE CI SI BUTTA ADDOSSO ACQUA,ALLORA CESARE CHE NON HA BISOGNO DEL MIO AIUTO DEVE CONTINUARE COSI’,I SUOI CONCETTI SONO CHIARI,LIMPIDI O VOGLIAMO OFFENDERLO PERCHE HA QUALCHE PICCOLO PROBLEMA DI BALBUZIE?RIPETO ADORO LE PERSONE CHE HANNO SOFFERTO,CHE SI SON CREATE DA SOLE LAVORO E DIGNITA’ E CHE PER RIMANERE IN AMBITO CALCISTICO NON CAMBIANO SQUADRA,COLORI PER UN conte CHE E’ VERO PENSA SOLO A SE STESSO,RIGUARDO ROBERTO BETTEGA E’ STATO IL PIU’ GRANDE ATTACCANTE DELLA JUVENTUS E SICURAMENTE DEL CALCIO ITALIANO DEGLI ANNI 70/80 E SOLO DUE GRAVI INFORTUNI LO HANNO PRIVATO DI ALTRE GIOIE SPORTIVE E MAI,MAI HA RINNEGATO QUEI COLORI COME I CAUSIO ED ANASTASI.
    CARO CESARE VAI AVANTI CON LE TUE IDEE,I TUOI MODI ALLEGRI DI VEDERE IL CALCIO E LA VITA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 8.583 altri iscritti