Renzi vuole imitare Togliatti, ma è troppo berlusconiano per emergere da solo

Speravo di morire senza battermi per la libertà e la democrazia. Speravo di morire senza raccogliere le firme per i referendum, speravo di sparire fasciato dalla libertà e della democrazia. Mi ero illuso. Parlo dell’Italia, non avevo previsto il danno che avrebbe prodotto Licio Gelli e la sua P2. Eppure credetemi, Licio lo conobbi in casa del Gran Maestro Salvini a Firenze. Io non sono massone, ero amico del Prof. Salvini, Gran Maestro della Massoneria, perchè Lino era amico di Mariotti Ministro della Sanità nel 1968. Lo scandalo della P2 ho sempre pensato che fosse stato una cialtronata, invece, e chiedo scusa, è stato uno dei veri scandali della nostra nazione. Prima Bettino Craxi, poi Silvio Berlusconi, ora Renzi, non fanno altro che portare avanti gli ideali di Licio Gelli. Perchè dico questo, perchè sono convinto che il Presidente Napolitano sta gestendo la trasformazione della nostra carta Costituzionale, ispirandosi a Palmiro Togliatti, grande amico durante la militanza nel PCI. Vero è che Palmiro Togliatti da ministro di Grazia e Giustizia, diede agli ex fascisti la grazia, vero è, ma è  vero che comandava Palmiro, qui, con Renzi comanda Silvio. Ecco perchè ritornerò in piazza a raccogliere firme per abbrogare l’attuale legge per la trasformazione del Senato.

3 risposte a La porcata del Nazareno…Che non è Gesù

  • Damiano Tancredi scrive:

    Caro Cesare, ti seguo sempre nella tua veste di opinionista sportivo. È per me una piacevole sorpresa che tu non abbia peli sulla lingua nemmeno quando parli della nostra triste situazione politica. Ti faccio i miei complimenti.

  • Francesco Fontana scrive:

    Caro Cesare, non condivido molte delle cose che scrivi in questo articolo di politica, però la lucidità e la libertà intellettuale con cui le esponi mi riempie di ammirazione verso di te. Pensa: un interista (e renziano) come me che ammira sinceramente uno juventino di ferro (e, mi sembra, ben poco renziano…) come te!
    Scherzi a parte, bravo Cesare, bravo davvero, seguendoti in tv quando parli di calcio ho imparato ad apprezzarti come istrione, come eclettico giornalista che sa molto, ma davvero molto di quella materia; guardandoti negli occhi, anche quando ti arrabbi o fai finta di arrabbiarti, ho imparato a capire che sei una persona veramente buona; leggendoti oggi in questo tuo lucidissimo approfondimento ho capito che possiedi una libera e orgogliosa intelligenza politica! Merce rara oggi, in questa povera Italia!
    Grande Cesare! Mi piacerà continuare a conoscerti sempre meglio, se ci fosse poi modo di contattarti personalmente ne sarei onoratissimo!
    Un forte e sincero abbraccio.
    Franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 9.490 altri iscritti