…E venne un PAPA di nome Francesco

Condividi
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Durante la visita in Calabria ha scomunicato i mafiosi...E' guerra

Diceva Giovanni Falcone:” La mafia è un fatto sociale perciò ha avuto un inizio e avrà una fine” morto ammazzato. Diceva Paolo Borsellino:” Chi ubbisce alla mafia muore tutti i giorni, chi si ribella muore una volta sola”. Morto ammazzato. Ora è arrivato Papa Francesco, il quale non ha usato giri di parole:” I  mafiosi sono scomunicati”. La risposta degli ntranchetisti in carcere a Laino: ” Siamo in sciopero religioso”, non vanno a Messa la domenica. Don Bebedetto Rustico, parroco della Chiesa della Madonna delle Grazie di Oppido Mammertina, domenica scorsa, ha invitato i fedeli a liciare il giornalista de Il Fatto, Lucio Musolino, presente alla Santa Messa.Perchè? Perchè la scorsa domenica, a Oppido Mamertina c’era la processione della Madonna. Arrivato, il simulacro davanti alla casa di Giuseppe Mazzagatti, boss di Oppido e in casa agli arresti domiciliari a scontare l’ergastolo, la statua è stata fermata e ha fatto l’inchino a don Mazagatti. Il comandante dei carabinieri, Andrea Marino ha abbandonato la processione. L’arcivescovo di Oppido, Sua Eccellenza Francesco Milito, ha annunciato opportuni provvedimenti  per don Benedetto Rustico, il quale ha fatto la prima mossa”Prendete a schiaffi il giornalista che è in fondo alla Chiesa. Peccato che a prendere a schiaffi ci sarebbero: Michele Albanese de Il Quotidiano del Sud e tutti i redattori della tv locale Tauria Mia. Insomma un Papa di Nome Francesco ha messo in paratica una battuta di un film di qualche anno fa: E’ la stampa, bellezza, e tu non puoi farci niente…


Condividi
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.