Mourinho… La Fiesole… Napoli ora basta

Condividi
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Se queste persone si rendessero conto che non fanno ridere...

a.espncdn.comDon Peppino Mourinho è stato per due anni l’allenatore dell’Inter. Quotidianamente attaccava la Juve dimessa; lui era l’allenatore dell’Inter  che avrebbe vinto tutto, ma se ne andato dalla casa nerazurra  in manier volgare e ineducato. Ha fatto per due anni il bello e il cattivo tempo, ma i tifosi gli hanno perdonato tutto. Pensandoci a mente fredda , questo signore non solo non facesse ridere ma era anche pietoso. L’uomo ha capito che in Spagna non era seguito ne dai media e neppure dai giocatori.  Emigra in Inghilterra, dove, si sono accorti che non fa ridere. Ha vinto il campionato col Celsea, siccome sa che sarà impossibile vincere il secondo e allora schizzi di “M” sui rivali, ma non ride nessuno: ecco che perde la Supercoppa e butta la medaglia in tribuna, come se fosse un De Laurentis qualsiasi che, perde la Supercoppa con la Juve e da ordine alla squadra di non assistere alla premiazione: “jamme ja…”Mourinho per un attimo è diventato un tifoso della curva Fiesole di Firenze che: ringrazia il Barca per avre battuto la Juve in finale a Berlino…Ora basta, non ride nessuno, appena arriva la notizia alla gente, i medesimi, vi considerano cogli… Smettetela di esaltare la fine dei 39 angeli di Bruxelles, smettetela di parlare di Pessotto. Chiudete a Napoli il bar JuveMerd. Mourinho sappi che anche la medaglia d’argento ha un suo valore!!!!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.